SENO

Mastoplastica additiva a Milano

La mastoplastica additiva è uno degli interventi più complessi. Rivolgersi ad un chirurgo con una grande esperienza di chirurgia estetica e ricostruttiva del seno è di fondamentale importanza.

Via Paolo da Cannobio 2, MILANO

Aumento del seno a Milano

Il seno è una delle parti più importanti della donna perché ne caratterizza la femminilità e la sensualità.
Questo intervento è consigliato a tutte le donne che desiderano un seno più grande perché hanno sempre avuto un seno troppo piccolo oppure a chi ha avuto uno svuotamento del seno (in caso di perdita di peso o dopo gravidanze) ma senza una eccessiva caduta dei tessuti (ptosi). Inoltre utilizzando le corrette protesi in gel di silicone coesivo è possibile correggere asimmetrie e migliorare la forma del seno.
Non esistono due mastoplastiche additive uguali l’una all’altra come non esistono due donne con lo stesso identico seno.

Mastoplastica additiva sottomuscolo

Il posizionamento totalmente sotto muscolare è ormai caduto in disuso perché produceva risultati non naturali. L’ultima novità nel campo della mastoplastica additiva è la mastoplastica additiva – mastopessi senza cicatrici multiplane: tramite piccole incisioni nascoste e l’inserimento di protesi anatomiche è possibile alzare un seno svuotato e caduto (ptosico) di 2-3 cm.

Protesi al seno milano

Per inserire le protesi che devono sempre essere in gel di silicone (le più sicure e durature sono le Polytech e le B-Lite) si sceglie tra un piccolo taglio nella porzione più bassa e nascosta del seno (solco sottomammario) ed il bordo inferiore dell’areola. Le protesi per il seno permettono di aumentare il seno in modo naturale e vengono usate sia per piccoli sia per grandi aumenti.
Esistono centinaia di modelli diversi di protesi e soltanto durante la visita con il chirurgo plastico estetico potrà essere individuata quella più adatta.

Dual plane

Le protesi possono essere inserite sotto la ghiandola, sotto la fascia o sotto il muscolo con tecnica dual plane. La scelta dell’incisione e del posizionamento vengono prese dal chirurgo insieme alla paziente durante la visita preoperatoria a seconda del desiderio della donna, della situazione di partenza e del tipo di aumento desiderato.

Mastoplastica additiva prima e dopo

Nonostante i costi leggermente più alti è indispensabile eseguire l’intervento in anestesia generale perché l’anestesista dovrà rilassare i muscoli (anche se la protesi è inserita sotto la ghiandola) con specifici farmaci, altrimenti si correrebbe il rischio di non avere un buon risultato. È consigliato il ricovero di una notte (e non il day hospital) e un tempo di riposo di qualche giorno prima di riprendere le normali attività. Un reggiseno sportivo verrà indicato da portare per almeno un mese dopo la mastoplastica additiva. L’intervento di mastoplastica additiva grazie alla pressione delle protesi dall’interno potrà anche correggere i capezzoli se fossero introflessi oppure tirarli su come si fa quando si esegue un lifting dei capezzoli.
Il Dr. Spano riceve presso
il suo ambulatorio privato a MILANO