Mastoplastica riduttiva: quando è consigliabile

21 dicembre, 2019 6:24 pm scritto da Dott. Andrea Spano
Tags:

La presenza di un seno molto grande e cadente può dipendere da fattori genetici, dalla recettività ormonale del tessuto delle mammelle o dall’aumento di peso.

La mastoplastica riduttiva, comunemente conosciuta come l’intervento di riduzione del volume del seno, è un intervento di chirurgia plastica ed estetica di riduzione seno troppo voluminoso.

Molte donne fanno ricorso alla riduzione del seno, poiché permette di eliminare i disturbi collegati all’eccessivo volume quali: dolore alla schiena, alla regione cervicale e lombare, problemi di respirazione, ulcerazioni in corrispondenza delle spalline del reggiseno e nella piega sottomammaria. L’intervento per ridurre il seno può aiutare anche a risolvere problematiche estetiche o psicologiche conseguenti alle limitazioni che un seno troppo grande può comportare: scelta dell’abbigliamento, svolgimento di un’attività sportiva, vita sessuale e sfera sociale di una donna.

L’intervento di riduzione del seno è relativamente complesso ma dà ottimi risultati, a patto però che venga eseguito da uno chirurgo estetico plastico, specializzato in interventi del seno, all’interno di strutture debitamente attrezzate e autorizzate.

Riduzione del seno per problemi alla schiena

Il disagio maggiore che sentono le donne con un seno troppo grande è legato al suo peso.

Infatti, la mastoplastica riduttiva è utile per ridurre i dolori causati dall’eccessivo peso del seno, che potrebbe comportare dolori diffusi alla schiera, in particolare nella zona cervicale e lombare.

Riduzione del seno per problemi di respirazione

Da non sottovalutare è il disagio respiratorio che un seno troppo voluminoso può causa. Proprio per questo l’intervento di riduzione del volume del seno può aiutare a diminuire la massa che comprime la cassa toracica, in modo da avere una sua dilatazione più ampia.

Riduzione seno per lesioni alla pelle

L’intervento per ridurre il seno riesce a risolvere il problema delle lesioni. Infatti, un seno troppo voluminoso e quindi il suo peso effettivo possono creare delle lesioni nella piega sotto-mammaria e in corrispondenza delle spalline del reggiseno.

Riduzione del seno per problemi psicologici e sociali 

Molte donne non si sentono a proprio agio, ad esempio indossando abiti scollati, in quanto un seno prosperoso tende ad attirare sguardi. Infatti, dopo la riduzione del seno la maggior parte delle donne si sentono rinascere: possono indossare capi che piacciono senza troppe paranoie. Inoltre, riescono a eseguire esercizi sportivi con maggiore dimestichezza. In generale, si può affermare che una riduzione del seno migliori l’autostima e di conseguenza la vita sociale e sessuale.

Limiti di età per la riduzione del seno

Per ricorrere all’intervento di riduzione del seno è consigliato attendere il completo sviluppo del seno, che avviene, generalmente, intorno al compimento della maggiore età.

CONTATTI

Ho letto l'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati secondo quanto stabilito dal regolamento europeo n. 679/2016, GDPR.