Mastoplastica additiva: pro e contro intervento

2 gennaio, 2020 6:21 pm scritto da Dott. Andrea Spano
Tags:

Non esistono due donne che hanno lo stesso corpo e, allo stesso modo, non ci sono due mammelle uguali anche quando appartengono alla stessa donna. L’aumento del seno, quindi, è tanto un’arte quanto una scienza. Quando si tratta di un intervento aumento del seno è fondamentale determinare ciò che è giusto per te: dalle dimensioni e dal tipo di impianto al suo posizionamento all’interno del corpo.

Infatti, è sempre consigliato rivolgersi ad un chirurgo estetico specializzato che sia in grado di rispettare l’equilibrio e l’armonia delle vostre proporzioni, poiché si tratta di un intervento delicato che ha delle conseguenze psicologiche non indifferenti.

Quanto deve essere grande il seno?

L’intervento aumento del seno non è adatto a tutti. Il tuo desiderio potrebbe essere una coppa D, ma la tua figura potrebbe essere più adatta per una coppa C. Prendere in considerazione le proporzioni del tuo corpo, prima di sottoporsi ad un intervento aumento del seno, sono fondamentali per raggiungere il risultato desiderato.

Le dimensioni delle protesi mammarie per l’aumento del seno sono generalmente discusse in termini di millilitri, facendo riferimento al volume di gel di silicone o soluzione salina all’interno della calotta dell’impianto.

Se non sei sicuro, chiedi al chirurgo di “tradurre” questi numeri in dimensioni approssimative della coppa.

Silicone o soluzione salina?

Le protesi mammarie per l’aumento del seno possono essere riempite con gel di silicone (approvato dalla FDA per le donne di età pari o superiore a 22 anni) o una soluzione salina sterile (approvato dalla FDA per le donne di età pari o superiore a 18 anni). La maggior parte dei pazienti che si sottopongono all’intervento aumento seno preferisce il gel di silicone, poiché si muove e si sente molto simile al tessuto mammario naturale.

Esistono alternative agli impianti?

Sebbene gli impianti rimangano la tecnica più popolare per l’aumento del seno, potresti prendere in considerazione il trasferimento di grasso. L’intervento aumento del seno con trasferimento di grasso è una tecnica chirurgica in cui il grasso del paziente viene rimosso attraverso la liposuzione dalle aree donatrici del corpo (di solito l’addome o le cosce interne), purificato e quindi iniettato nel seno.

L’intervento aumento del seno con trasferimento di grasso elimina molti dei rischi posti dagli impianti, inclusa la contrattura capsulare. Tuttavia, non può fornire la stessa gamma di dimensioni e i risultati sono generalmente molto più sottili di quelli offerti dalle protesi mammarie.

E se cambio idea?

Sebbene le protesi mammarie per aumento del seno debbano essere considerate un investimento a lungo termine, comprendiamo che le menti e i corpi delle donne cambiano nel tempo. Anche se hai subito un intervento aumento del seno, esistono opzioni chirurgiche – come la rimozione della protesi mammaria e la revisione del seno – per rispondere alle tue esigenze in futuro.

Infine, l’aumento del seno – come con qualsiasi intervento di chirurgia plastica – dovrebbe essere eseguito solo per sé stessi. Infatti, è un intervento sconsigliato a donne che vogliono modificare il proprio aspetto per piacere di più ad altre persone e a chi ha fragilità psicologiche che possono compromettere la propria salute mentale e fisica.

CONTATTI

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto. Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.