Laser per capillari

Un tempo trattati con fastidiose punture, ora possono essere rimossi in poche sedute grazie ai laser vascolari di terza ed ultima generazione.

 

Chi può sottoporsi al trattamento

Possono sottoporsi a questo tipo di procedura tutte le persone che presentano piccoli capillari sparsi nel volto o nelle gambe. La metodica di rimozione laser è l’evoluzione dei vecchi sclerosanti.

Laser per capillari a Diodi o Nd Yag?

Molteplici lavori scientifici hanno paragonato i risultati ottenuti in campo di rimozione dei capillari e di epilazione definitiva utilizzando differenti sorgenti laser per capillari.

laser per capillari

La maggior parte i risultati di laser Nd-YAG, laser a diodi, all’Alessandrite o di Luce Pulsata (IPL) ad uso medico, per quanto riguarda l’epilazione, posso essere sovrapponibili solo se le apparecchiature sono state impostante correttamente prima del trattamento da un chirurgo plastico estetico esperto.

Il laser Nd-YAG permette di rimuovere i capillari e gli spider nevi anche se sono molto piccoli, disponendo di differenti manipoli può trattare sia i piccoli capillari del volto (per esempio della fronte o del naso), sia quelli anche un po’ più grandi delle gambe.

Per quanto riguarda invece la rimozione dei capillari è assolutamente indispensabile utilizzare un laser vascolare, se desiderato in concomitanza con il ringiovanimento del viso.

Il passato i capillari, specialmente quelli delle gambe, venivano rimossi attraverso iniezioni di un farmaco chiamato Atossisclerol.

Sebbena questa tecnica trovi ancora qualche applicazione per i pochi pazienti che non rispondono adeguatamente al laser, rimane più invasiva e necessità più trattamenti rispetto all’utilizzo dei moderni laser per capillari.

angiomi e malformazioni vascolari

Con parametri totalmente diversi i laser per capillari servono per trattari problemi più seri come angiomi e malformazioni venose o malformazioni arteriose.

In questo caso è sempre meglio eseguire una visita non solo con il chirurgo plastico ma anche con un chirurgo vascolare od un angiologo per verifiare eventuali controindicazioni all’uso del laser.