Cellulite: si può realmente sconfiggere?

3 marzo, 2018 1:14 am scritto da Dott. Andrea Spano
Tags: , , , ,

Conosciamo meglio la pannicolopatia edemato fibro sclerotica o PEFS, più nota come cellulite

Tutte le donne, prima o poi, devono fare i conti con questo inestetismo ma, spesso, non sanno quali siano i fattori che possono causarla. Oltre alla ritenzione idrica (i liquidi e le tossine si accumulano nello spazio tra le cellule provocando una tumefazione dei tessuti), entrano in gioco alcol, fumo, errori nell’alimentazione e fattori genetici. Anche uno stile di vita sedentario, con la conseguente perdita di tono muscolare, o capi di abbigliamento che favoriscono la compressione dei vasi sanguigni possono concorrere alla formazione degli accumuli adiposi e della pelle a buccia d’arancia caratteristici di questo fastidioso compagno di viaggio, riconoscibile perché le zone colpite (di solito fianchi, cosce e glutei ma anche braccia e polpacci) sono meno sensibili e al tatto risultano fredde e granulose.

Come ridurre gli accumuli adiposi

La PEFS si manifesta inizialmente con l’alterazione della microcircolazione sanguigna che si evolve in una lenta distruzione del derma e nella comparsa di noduli sempre più grandi. Contrastare quest’evoluzione in maniera naturale non è purtroppo possibile. Un’alimentazione corretta, sane abitudini e creme specifiche possono solo attenuare il problema, risolvibile definitivamente solo recidendo i tralci fibrosi che creano l’effetto pelle a buccia d’arancia. Cellfina è una tecnologia innovativa che permette di fare tutto ciò, concentrandosi solo sulle fibre indurite che tirano la pelle e creano le fossette tipiche della PEFS. La pelle torna liscia con risultati duraturi.

Grasso localizzato e cellulite: i medici esperti sanno come attenuarli

Possiamo salvaguardare la nostra bellezza e il nostro benessere rivolgendoci a chirurghi e medici specializzati in problemi estetici che non solo sappiano valutare le caratteristiche individuali di ogni singolo paziente e valutare il trattamento perfetto per ciascuno, ma anche siano informati su tutto ciò che le nuove tecnologie possono offrire, anche in materia di riduzione del grasso localizzato. Il dottor Andrea Spano, dirigente dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, è anche direttore scientifico di The Clinic, l’istituto dove sono disponibili i macchinari e i trattamenti più innovativi, tra cui Cellfina.