protesi al seno allergan, aumento del seno a milano

La qualità delle protesi al seno Allergan

25 gennaio, 2018 12:08 pm scritto da Dott. Andrea Spano
Tags: , ,

Protesi seno Allergan: per ripartire tranquille

Protesi al seno: perché utilizzarle

Le parole “protesi” e “seno” unite nella stessa frase fanno di solito venire in mente un intervento di chirurgia estetica. In effetti, si tratta di prodotti nati per essere utilizzati per la mastoplastica additiva a fini estetici (e psicologici) volti a far sentire le pazienti più a proprio agio con il loro corpo. Negli ultimi anni, si è sviluppata la branca della plastica ricostruttiva, utilizzata per minimizzare le conseguenze di mastectomie e interventi al seno effettuati per curare i tumori. La ricostruzione del seno è parte integrante delle terapie di cura del cancro e serve, almeno in parte, a donare serenità dopo quest’esperienza devastante.

Protesi al seno Allergan: i costi di una scelta giusta

Le protesi mammarie moderne sono di gel di silicone altamente coesivo, utile per conferire un aspetto naturale e per evitare spargimento del contenuto in caso di rottura. Esistono protesi al seno di diverse marche e con diversi costi ma, tra quelle approvate dalla FDA (l’agenzia governativa americana per gli alimenti e i medicinali) ci sono quelle proposte da Allergan. Si tratta di protesi di ottima qualità, sicure, testate per resistere a sollecitazioni meccaniche e per durare a lungo.
Sono testurizzate, per riprodurre il tessuto del seno, riempite con un gel di silicone purissimo e quindi innocuo e pensate per non interferire con esami di tipo preventivo o diagnostico. Uno dei punti di forza delle protesi seno Allergan è l’ampia offerta del catalogo; protesi tonde o anatomiche, sono disponibili in tante misure diverse, per permettere al chirurgo di scegliere quella perfetta per ogni paziente.

Protesi al seno Allergan: affidati a esperti

L’inserimento di protesi non presenta rischi solo se effettuato da chirurghi competenti in materia, sia in caso di mastoplastica additiva a fini puramente estetici, sia se si tratta di una ricostruzione dopo una mastectomia. Nel secondo caso, è preferibile che il medico di riferimento sia anche esperto in chirurgia ricostruttiva, come il dottor Andrea Spano, direttore scientifico di TheClinic e dirigente dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, un vero e proprio chirurgo oncoplastico.
Affidarsi a medici esperti
significa ricevere i giusti consigli sia sul tipo di protesi al seno da impiantare per ottenere un effetto naturale (forma e volume di partenza, elasticità della pelle e altro), sia sulle dinamiche dell’intervento adatte a ogni singola paziente e su eventuali ritocchi da eseguire in un secondo momento.