mastopessi senza cicatrici

Mastopessi senza cicatrici

11 aprile, 2015 6:13 pm scritto da Dott. Andrea Spano
Tags: , , , ,

tecnica multiplane, sollevare il seno senza cicatrici

Molte donne dopo una visita col chirurgo plastico estetico decidono di aumentare il seno invece di sollevarlo perché gli interventi di Mastopessi comportano delle cicatrici difficilmente nascondibili: intorno all’areola, nella parte più bassa del seno (cicatrice verticale) e nel solco mammario (cicatrice orizzontale).

Infatti anche se l’intervento di sollevamento del seno viene eseguito alla perfezione il rischio di vedere le cicatrici dopo l’intervento è sempre possibile.

Dall’Estero una nuova tecnica!

Recentemente alcuni chirurghi stranieri hanno messo a punto un’innovativa tecnica di mastopessi senza cicatrici.

Questa procedura permette di sollevare il seno di 2-3 o anche 4 cm senza creare delle cicatrici in zone visibili.

Sarà indispensabile però inserire una protesi nel seno per aiutarsi a riempirlo.

Se il desiderio non è quello di aumentare il seno, la protesi scelta potrà essere di dimensioni ridotte.

Se invece si desidera cambiare taglia, sarà inserita una protesi un po’ più grande.

 

Tecnica Chirurgica di mastopessi senza cicatrici (MULTIPLANE)

La particolarità di questa tecnica è che la mastopessi viene eseguita solo attraverso dei punti interni che non creano cicatrici visibili.

multiplane pre
multiplane post

A fine intervento sarà presente solo la cicatrice del piccolo taglio nella parte bassa del seno che serve per inserire la protesi.

Per il momento è una tecnica che pochi chirurghi italiani praticano, tra cui i chirurghi del nostro istituto.

Quali protesi utilizzare?

Le protesi utilizzate possono essere di dimensioni piccole, medie o grandi ma saranno sicuramente di ultimissima generazione con forma, se desiderata, a goccia (anatomiche) per avere un risultato ancora più naturale.

Questo intervento di mastopessi senza cicatrici è considerato da molti un’evoluzione della conosciuta tecnica di chirurgia del seno chiamata DUAL PLANE.

Nella tecnica dual plane il muscolo viene utilizzato per coprire la parte superiore della protesi, in modo da non vedere il bordo superiore della protesi ed avere un risultato naturale.

In più nella tecnica Multiplane, il muscolo serve anche ad aiutare a sollevare il seno.
L’intervento viene eseguito, come tutte le mastoplastiche additive e mastopessi, in anestesia generale e con ricovero di una notte in clinica, secondo i più elevati standard di sicurezza.
E’ possibile trovare una dettagliata descrizione delle tecniche di mastopessi e foto dei risultati di mastopessi multiplane nella sezione del sito dedicata al sollevamento del seno.