Togliere le occhiaie nere e scure con Volbella, filler di acido ialuronico

Le occhiaie scure: come sbarazzarsene

29 maggio, 2017 7:30 am scritto da Dott. Andrea Spano
Tags: , , ,

Ritmi frenetici, poco riposo, stress accumulato e invecchiamento. Queste le cause di uno dei problemi più frequenti e detestati, tanto dall’universo femminile, quanto da quello maschile: le occhiaie, segno inconfutabile di stanchezza.

Il viso, si sa, è lo specchio dell’anima e gli occhi gonfi, che rivelano uno stato d’ansia e di malessere, possono risultare molto imbarazzanti, come l’effetto panda con le occhiaie nere, e rappresentare un ostacolo per le relazioni sociali, come nel caso di un colloquio di lavoro o di un appuntamento galante.

Per questo motivo negli ultimi anni gli interventi si sono moltiplicati e migliaia di professionisti dell’estetica si sono messi al lavoro per ideare o perfezionare le tecniche in grado di eliminare le borse sotto gli occhi, odiate trasversalmente da donne e uomini.

L’arrivo dell’estate può essere il momento giusto per mettere in atto il proprio desiderio di cambiamento e per rimuovere definitivamente le occhiaie.

Come togliere le occhiaie scure con i fillers di acido ialuronico

Iperpigmentazione, effetto ombra e gonfiore: tutti i tipi di occhiaie

Ma vediamo quali e quanti tipi di occhiaie si possono riscontrare e quali sono i rimedi più o meno invasivi per eliminare il problema.

  1. costituzionale: una curva marroncina interessa la palpebra inferiore e tutta la zona bassa degli occhi.
  2. il così detto post-infiammatorio: aree irregolari di pigmentazione grigia o marrone.
  3. effetto ombra: consiste in un alone scuro sotto il muscolo tarsale che, se illuminato, scompare.
  4. vascolare: in questo caso la colorazione è bluastra, data dall’estrema sottigliezza della cute che fa trasparire i vasi sanguigni sottostanti.

Bisturi vs Fillers: i metodi più efficaci per eliminare le occhiaie

A partire dalla classificazione delle diverse tipologie di occhiaie è possibile individuare i trattamenti più adatti per ogni caso particolare, a partire dalle creme anti-età e antirughe, fino ad arrivare agli interventi chirurgici:

  • Cosmetici anti-age e antirughe: sebbene siano ben pubblicizzate e piuttosto in voga, in realtà questi espedienti riescono solamente a nascondere le macchie e gli aloni neri sotto agli occhi, limitandosi a coprire il problema senza risolverlo.
  • I trattamenti di laserterapia: l’azione del laser agisce sulle parti depresse intorno agli occhi rigenerando il derma dall’interno. Si tratta di una tecnica innovativa che si è rivelata molto efficace. Tuttavia in molti casi è necessario programmare diversi trattamenti per togliere le occhiaie scure.
  • La chirurgia: sono rari i casi in cui si deve ricorrere al bisturi e nell’ultimo decennio, per quanto concerne il trattamento delle occhiaie, la sala operatoria è stata praticamente soppiantata da trattamenti meno invasivi. Salvo casi eccezionali, ovviamente e l’utilizzo della tecnica del lipofilling, le famose iniezioni di grasso in eccesso per modellare le forme del corpo e del viso.
  • I filler: la chiave di volta per sbarazzarsi degli occhi gonfi e degli inestetismi cutanei del contorno occhi. Delle mini-iniezioni consentono di intervenire sulla pelle rendendola più tonica e luminosa.
  • Volbella: un ulteriore passo in avanti, l’eccellenza della medicina estetica per le occhiaie gonfie. Si tratta di un filler rivoluzionario, realizzato nei laboratori Allergan, l’azienda che costituisce un punto di riferimento per i professionisti della bellezza. L’arma segreta di Volbella risiede nel suo componente principale, il AH. Si tratta di una sostanza derivata da uno zucchero presente naturalmente nel corpo, che diventa carente nella fase di invecchiamento di ogni uomo. L’azione di questa sostanza ripristina l’elasticità e la tonicità della pelle naturalmente, donando un aspetto rilassato e genuino.

Come eliminare le occhiaie scure con Volbella

Volbella: l’elemento risolutivo contro le occhiaie

Agire sulla pelle con prodotti garantiti e naturali. Questa la filosofia che ha ispirato chi ha sviluppato l’idea di Volbella, uno dei fillers più richiesti che, a differenza di tanti altri concorrenti del settore, non si limita a nascondere il problema o a offrire soluzioni temporanee. Grazie alle micro-iniezioni di acido ialuronico, Volbella interviene in profondità e scatena un processo di rigenerazione naturale del derma, che ritrova la sua tonicità e compattezza, eliminando per sempre le imperfezioni che si estendono dalle guance fino al solco naso lacrimale. Si tratta di un trattamento di blefaroplastica non chirurgica che scolpisce le linee del viso, ripristina la colorazione rosea del volto e riempie solchi e rughe, restituendo un viso riposato e rilassato, naturalmente bello e seducente.