braccia flaccide

Braccia flaccide: un rimedio

4 luglio, 2015 5:56 pm scritto da Dott. Andrea Spano
Tags: , , , ,

Con l’arrivo del caldo finalmente si posso scoprire anche le braccia ma attenzione perchè si possono avere delle sorprese spiacevoli guardandosi allo specchio.

Infatti se durante l’inverno non abbiamo avuto il tempo di allenare le braccia con esercizi mirati giorno dopo giorno, è inevitabile che la pelle delle braccia si sia un po’ lasciata andare e le braccia non appiano più toniche così come erano l’anno prima.

Questo rilassamento della pelle può essere presente sia nelle persone magre sia in quelle più pienotte, è quindi indipendente dal peso corporeo.

Anche se provate a contrarre i muscoli delle braccia (per intenderci come quando i culturisti mostrano i bicipiti) è evidente un eccesso di pelle che non segue più le fasce muscolari ma si lascia cadere in basso.

Un po’ di pelle è più che normale, anzi viene utilizzato proprio per la misura della massa magra con il plicometro, ma se questo eccesso di pelle può essere troppo facilmente pinzato tra le dita è tempo di correre ai ripari.

il plicometro misura la massa grassa nelle braccia

Cosa si può fare per risolvere il problema

Nella maggior parte dei casi quando ci si accorge di questo eccesso di pelle è oramai troppo tardi per rimediare solo aggiustando la dieta e grazie all’allenamento.

Allora l’unica soluzione è il lifting braccia? Fortunatamente in molti casi esiste ancora qualche valida possibilità per evitare l’intervento chirurgico e le sue cicatrici.

La medicina estetica per essere efficace ha bisogno di trattamenti costanti e prodotti di ultima generazione.

L’approccio non chirurgico del lifting braccia prevede un protocollo che bisogna rispettare rigorosamente.

Laser lifting

Il primo passo è eseguire uno o più trattamenti di laser lifting con radiofrequenza associata per rinnovare la pelle e conferirle nuova elasticità.

Il laser associato alla radiofrequenza si può fare anche in prossimità dell’estate se poi si indossano maniche lunghe per qualche settimana.

Fili bio stimolanti

Dopo poche settimane è possibile procedere con l’inserimento di fili biostimolatori che hanno una duplice azione.

Da un lato ridanno forza alla pelle e le fanno riacquistare tonicità.
Dall’altro lato l’azione meccanica stessa dei fili, che contengono minuscole ancorette, tende la pelle assicurando così un risultato immediato.

I fili rilasciano sostanze biostimolanti per diversi mesi e continuano quindi ad agire fino a 6-8 mesi.

I fili sono simili a quelli, più conosciuti, che vengono utilizzati da tempo per ringiovanire il viso.

Nel caso in cui il problema sia anche di qualche accumulo adiposo di troppo potrà essere preso in considerazione un trattamento per sciogliere il grasso con l’intralipoterapia.

Uno schema ripetuto e sicuro

Questo schema può essere ripetuto ogni anno e, se si è costanti e si pratica anche attività sportiva, il vero e proprio intervento di lifting braccia può essere rimandato di parecchio.

Non bisogna comunque disperare perché le tecniche più moderne di liposuzione e di lifting braccia provocano solamente delle piccole cicatrici nascoste nelle ascelle e oramai hanno bisogno di tempi di riposo di pochi giorni.

Ricordiamoci che non esiste una bellezza ed una perfezione assoluta.

La cosa più importante è come ognuno di noi vede il suo corpo e siete voi a decidere quale parte del corpo non vi piace e volete migliorare.

Se quest’estate noterete più volte, guardandovi allo specchio, questo problema di braccia flaccide allora il prossimo autunno prendete in considerazione di porre rimedio affidandovi ad un bravo chirurgo plastico che vi conduca  attraverso un protocollo di trattamenti light per essere ancora più belle.