Iperidrosi

E’ comune avere le ghiandole delle proprie ascelle che producono più sudore di quanto sia normale, in pochi minuti il problema può essere risolto per mesi.

 

Chi può sottoporsi all’intervento:

Possono sottoporsi a questa procedura di medicina estetica tutte le persone che soffrono di sudorazione eccessiva.

Come risolvere il problema dell’iperidrosi

L’iperidrosi è un problema che può essere molto fastidioso e compromettere la stima di se stessi e la facilità di relazionarsi con altre persone.

Questa situazione è dovuta ad un’iperattività delle ghiandole sudoripare è colpisce principalmente le ascelle.

Il risultato sono macchie di sudore nei vestiti e un odore che è difficilmente controllabile.

Per risolvere il problema dell’iperidrosi è possibile ricorrere al botulino che viene chiamato anche botox, tossina botulinica o vistabex (prodotto dall’Allergan).

Il botulino è la stessa sostanza che viene normalmente utilizzata per correggere le rughe del volto.

Questo farmaco viene infiltrato nella pelle delle ascelle a bassissime concentrazioni attraverso un ago sottilissimo che è quasi completamente indolore.

Dopo qualche giorno dall’infiltrazione le ghiandole sudoripare iniziano a lavorare di meno ed il sudore prodotto si riduce.

Il risultato dura all’incirca 6-8 mesi e quindi sarà possibile ripetere un’altra applicazione di botulino.

Poiché il farmaco in questione è molto delicato è meglio che il trattamento venga eseguito non solo da un medico ma anche da uno specialista in chirurgia plastica estetica o dermatologia.

Solo un chirurgo esperto saprà decidere la corretta concentrazione da utilizzare e conoscerà perfettamente l’anatomia del corpo per individuare l’esatta zona da trattare, evitare complicanze ed avere un risultato più duraturo possibile.